.
 Posizione: Home   Scienza e Olio
TABELLA 1. SIGNIFICATO DI ALCUNI PARAMETRI COMPOSITIVI PREVISTI DAL REG. CE 2568/91 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI ED INTEGRAZIONI
PARAMETRO LIMITE SIGNIFICATO
Acidità (% acido oleico) ≤ 0,8 Dipende dall’idrolisi dei trigliceridi: è principalmente funzione dello stato di conservazione della materia prima.
Numero di perossidi (meq O2/kg olio) ≤ 20 E’ un indice correlato allo stato di ossidazione dell’olio, dipende dalla cattiva conservazione dello stesso.
K232 ≤ 2.40 Rappresenta l’assorbimento dei dieni coniugati, che possono essere presenti per raffinazione o in seguito ad ossidazione dell’olio.
K270 ≤ 0.22 Rappresenta l’assorbimento dei trieni coniugati, che possono essere presenti per raffinazione o in seguito ad ossidazione dell’olio.
ΔK ≤ 0.11 Rappresenta l’entità della assorbanza a 270 nm rispetto alla curva di assorbanza nell’ UV, un valore elevato indica presenza di oli raffinati.
Acido miristico (%) ≤ 0.05 Un valore elevato indica la presenza di oli di semi.
Acido linolenico (%) ≤ 1.0 Un valore elevato indica la presenza di oli di semi, in particolare soia o colza.
Acido arachidico  (%) ≤ 0.6 Un valore elevato indica la presenza di oli di semi, in particolare soia, colza o arachide.
Acido eicosanoico (%) ≤ 0.4 Un valore elevato indica la presenza di oli di semi, in particolare soia o colza.
Acido beenico (%) ≤ 0.2 Un valore elevato indica la presenza di oli di semi, in particolare colza o arachide.
Acido lignocerico (%) ≤ 0.2- Un valore elevato indica la presenza di oli di semi, in particolare arachide.
Colesterolo (%) ≤ 0.5 Un valore elevato indica miscelazione con grassi estranei (anche vegetali, ad esempio con frazionato di palma).
Brassicasterolo (%) ≤ 0.1 Un valore elevato indica la presenza di oli di semi, in particolare o colza.
Campesterolo (%) ≤ 4.0 Un valore elevato indica la presenza di oli di semi.
Stigmasterolo (%) < campesterolo Negli oli di semi, campesterolo e stigmasterolo sono spesso equivalenti.
Δ7 –stigmastenolo (%) ≤ 0.5 Un valore elevato indica la presenza di olio di girasole o di cartamo, anche ad alto oleico.
β-sitosterolo apparente (%) ≥ 93.0 Un valore basso può indicare la miscelazione con oli di semi.
Steroli totali (ppm) ≥ 1000 Un valore basso può essere indice di commistione con oli di semi “desterolati”.
Eritrodiolo + uvaolo (%) ≤ 4.5 Un valore elevato può essere indice di commistione con oli estratti con solvente (sansa).
Cere (mg/kg) ≤ 250 Un valore elevato può essere indice di commistione con oli estratti con solvente (sansa).
2-monopalmitina (2P) (%) C16:0 ≤ 14.0% ;         2P ≤ 0.9% Un valore elevato può indicare la presenza di oli esterificati, nei quali i trigliceridi siano ottenuti per sintesi chimica tra glicerina ed acidi grassi.
C16:0  > 14.0% ;         2P ≤ 1.0%
ECN 42 (HPLC - teorico) ≤ |0.2| Un valore elevato indica la presenza di oli differenti dall'oliva, anche ad elevato contenuto di acido oleico.
Stigmastadieni (mg/kg) ≤ 0.10 Derivano da modificazioni degli steroli: un valore elevato indica la presenza di oli raffinati, eventualmente desterolati.
Acido trans-oleico (%) ≤ 0.05 I trans-isomeri si formano in raffinazione: un valore elevato indica la presenza di oli raffinati, eventualmente desterolati
Acido trans-linoleico + acido trans- linolenico (%) ≤ 0.05 I trans-isomeri si formano in raffinazione: un valore elevato indica la presenza di oli raffinati, eventualmente desterolati.
Alchil esteri (mg/kg) ≤ 75 Valori eccedenti i limiti indicano la miscelazione con oli di qualità inferiore (es lampanti o “ex” lampanti sottoposti a blanda deodorazione)
> 75 ≤ 150 se Etil Esteri/metil esteri ≤ 1.5

 

 









Cerca nel sito
  



Seguici su :



Partner :

























« Credits : SOFITER SYSTEM ENGINEERING S.p.A. »

.