Torna al blog

Obbligo dei corrispettivi elettronici dal 1° gennaio 2020

Si ricorda a tutti i soci che dal primo gennaio prossimo, sarà obbligatorio l'uso di un registratore telematico con le necessarie tecnlogie per adempiere ai nuovi obblighi di legge.

Sarà infatti obbligatorio l'invio in automatico a fine giornata degli scontirni elettronici emessi all'agenzia delle entrate.

Alcune cose da tenere in considerazione per facilitare questa transizone:

- Sono disponili degli incentivi per l'acquisto dei nuovi registratori telematici (RT)

- Se si effettuano poche transizioni è possibile limitarsi alla fatturazione elettronica (per maggiorni informazioni fare riferimento alla guida ufficiale dell'ageniza delle entrate).

- Per i primi sei mesi è prevista un periodo transitorio. Dal 1 Gennaio 2020 al 30 Giugno 2020 non sono applicate sanzioni. Questo a condizione che venga effettuato l’invio dei corrispettivi giornalieri entro il mese successivo.

Cosa cambia per quanto riguarda gli agricoltori a regime iva ordinario?
Nulla, solo il registratore di cassa che dovrà appunto essere telematico, in grado cioè, di comunicare con l'agenzia delle entrate.

Per maggiorni informazioni vi rimandiamo a quest'articolo di fiscomania.com e, nuovamente alla guida ufficiale dell'ageniza delle entrate.


Riunione AssoFrantoi 16/07/2019

AssoFrantoi, con i presidenti regionali di Sicilia, Calabria, Puglia, Campania e Lazio si sono riuniti il giorno 16/07/2019 per un incontro tra tecnici, associati ed esperti esterni. 

I principali temi trattati sono stati:

Finanza agevolata

  • Credito d’imposta fino al 50% su spese incrementali in Ricerca e Sviluppo. Il credito d’imposta può essere utilizzato, anche in caso di perdite, a copertura di un ampio insieme di imposte e contributi. Sono agevolabili tutte le spese relative a ricerca fondamentale, ricerca industriale e sviluppo sperimentale: costi per personale altamente qualificato e tecnico, contratti di ricerca con università, enti di ricerca, imprese, start up e PMI innovative, quote di ammortamento di strumenti e attrezzature di laboratorio, competenze tecniche e privative industriali, acquisti di materiale e forniture per la realizzazione di prototipi.

  • Super e Iper ammortamento: quote di ammortamento variabile in base al tipo di investimento tecnologico preventivato. Agevolazioni indirizzate ad aziende innovative 4.0

Bandi e finanziamenti nazionali e comunitari

  • CHAFEA (Consumers, Health, Agriculture and Food Executive Agency) Durata di 3 anni con finanziamenti a fondo perduto fino al 70% per progetti singoli e 80% per progetti multipli. Importi progettuali di minimo 500.000€ e massimo 1.500.000€

  • REC (Rights, Equality and Citizenship) e FAMI Programmi incentrati sull'inclusione sociale e la lotta a tutte le diverse forme di discriminazione. Il programma consente l’assunzione dipendenti di categorie discriminate con forti agevolazioni fiscali.

Sono inoltre stati affrontati i temi relativi alle recenti novità sulla prevenzione incendi, sul decreto legislativo 81/2008 inerente la tutela della salute sul luogo di lavoro e sulla chiusura dei registri SIAN relativi alla campagna 2017-2018.

L’incontro è servito anche per raccogliere le esperienze provenienti dalle diverse regioni e sondare così le esigenze specifiche dei territori.


Approvato il decreto legge a sostegno delle imprese agricole colpite da eventi atmosferici avversi e da Xylella

Riportiamo gli articoli che riguardano in modo diretto il settore olivicolo:
 

Articolo 6. Gelate nella Regione Puglia nei mesi di febbraio e marzo 2018

Si afferma che le aziende agricole della suddetta Regione che hanno subito danni a causa delle gelate eccezionali e che non hanno sottoscritto polizze assicurative possono accedere agli interventi previsti per favorire la ripresa dell’attività economica e produttiva di cui all’articolo 5 del d.lgs n.102 del 2004. Tali interventi sono, a promemoria e molto sinteticamente: contributi in conto capitale fino all'80% del danno accertato sulla base della produzione lorda vendibile media ordinaria (contributo che sale al 90% nelle zone svantaggiate), prestiti ad ammortamento quinquennale per le esigenze di esercizio dell'anno in cui si è verificato l'evento dannoso e per l'anno successivo, da erogare al tasso agevolato individuato nel decreto, proroga delle operazioni di credito agrario, agevolazioni previdenziali (Vedi Decreto allegato DLgs_SR_FSN_consolidato)

La Regione Puglia può deliberare la proposta di declaratoria di eccezionalità degli eventi entro sessanta giorni dalla entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto.

 

Articolo 7. Misure a sostegno delle imprese del settore olivicolo-oleario

Questo articolo aggiunge l’art.4-bis al decreto legge 5 maggio 2015, n.51, riconoscendo 5 milioni di € per il 2019, come contributo per la copertura, totale o parziale, dei costi sostenuti per gli interessi dovuti per l’anno 2019 sui mutui bancari contratti dalle imprese entro il 31 dicembre 2018. Tale contributo verrà emesso in maniera uguale per ogni singolo produttore e rispettando i criteri del “de minimis”.

 

Articolo 8. Norme per il contrasto alla Xylella fastidiosa e di altre fitopatie

Al decreto lgs.n.214 del 19 agosto 2005, dopo l’articolo 18 è inserito il 18 bis, che prevede la possibilità di attuare le misure fitosanitarie ufficiali e ogni altra attività ad esse connessa, in deroga a ogni disposizione vigente, nei limiti dei criteri stabiliti dall’art.6 comma 2 bis della decisione di esecuzione UE 2015/789 del 18 maggio 2015, e di quelli indicati nei provvedimenti di emergenza fitosanitaria. Quindi le piante monumentali presenti nelle zone di cui all’Art.6 della predetta decisione non sono rimosse se non è accertata la presenza dell’infezione. Il proprietario, conduttore o detentore dei terreni sui quali insistono piante infettate che non ne danno informazione tempestiva, creano intralcio alle azioni del servizio fitosanitario, omettono l’esecuzione dell’estirpazione incorrono in sanzioni amministrative pecuniarie che possono variare dai 516 ai 30.000€.