Le ultime notizie:

Crisi di mercato dell'olio di oliva

Il problema è sotto gli occhi di tutti: il prezzo dell'olio d'oliva continua a calare e a breve la situazione non sarà più sostenibile. Di questo problema si è discusso lo scorso 4 Dicembre presso la sede romana di Confagricoltura.

Il resoconto dell'incontro e l'interessante studio che è servito da spunto per il dibattito, sono disponibili qui:

Resoconto riunione: DOWNLOAD

Studio sul mercato dell'olio d'oliva: DOWNLOAD

Presente attorno al tavolo anche il nostro presidente Paolo Mariani. Riportiamo di seguito l'estratto del documento che si riferisce al suo intervento:


 I rappresentanti dei frantoiani (Assofrantoi e AIFO) hanno richiamato l’urgenza di consentire ai frantoi di scegliere il mercato più conveniente per la sansa. Hanno concordato sulla necessità di riattivare le linee di credito, un problema molto pesante anche per i frantoi. I frantoiani hanno appoggiato la proposta di CUN che consentirebbe di programmare gli acquisti e di ridurre il potere dei mediatori commerciali. Hanno evidenziato l’importanza di controllare i ristoratori circa l’applicazione della norma sui tappi antirabbocco.

Suggeriamo a tutti la lettura di dello studio per avere un quadro più ampio sull'attuale situazione a livello nazionale.

AssoFrantoi continuerà ad operare nell'interesse dei propri associati e difenderà le loro istanze in tutte le sedi opportune.

Accordo di libero scambio UE – Giappone

Riceviamo e pubblichiamo la nota dell'Area Economica – Affari Internazionali di Confagricoltura con i dati statistici aggiornati fino a Luglio 2019.

Oggetto di tale nota è l'accordo di libero scambio tra Unione Europea e Giappone. Importante ricordare come l'iter di tale accordo, del quale vi abbiamo già dato notizia in passato, è iniziato nel novembre 2012, ben sette anni fa, con l'apertura dei negoziati.

Dopo sette anni di contrattazioni, l'accordo è finalmente entrato in vigore lo scorso febbraio.

Ad oggi è già possibile vedere come i risultati siano incoraggianti e lascino ben sperare per il futuro.

Il Giappone è la terza economia al mondo, dopo Cina e Stati Uniti ed è un mercato strategico per l'unione Europea.

Potete consultare la nota di Confagricolutra QUI e il trattato completo QUI.

Vi aggiorneremo nel corso dei mesi con i nuovi dati non appena saranno resi disponibili.


Obbligo dei corrispettivi elettronici dal 1° gennaio 2020

Si ricorda a tutti i soci che dal primo gennaio prossimo, sarà obbligatorio l'uso di un registratore telematico con le necessarie tecnologie per adempiere ai nuovi obblighi di legge.

Sarà infatti obbligatorio l'invio in automatico a fine giornata degli scontrini elettronici emessi all'agenzia delle entrate.

Alcune cose da tenere in considerazione per facilitare questa transizione:

- Sono disponili degli incentivi per l'acquisto dei nuovi registratori telematici (RT)

- Se si effettuano poche transizioni è possibile limitarsi alla fatturazione elettronica (per maggiori informazioni fare riferimento alla guida ufficiale dell'agenzia delle entrate).

- Per i primi sei mesi è prevista un periodo transitorio. Dal 1 Gennaio 2020 al 30 Giugno 2020 non sono applicate sanzioni. Questo a condizione che venga effettuato l’invio dei corrispettivi giornalieri entro il mese successivo.

Cosa cambia per quanto riguarda gli agricoltori a regime iva ordinario?
Nulla, solo il registratore di cassa che dovrà appunto essere telematico, in grado cioè, di comunicare con l'agenzia delle entrate.

Per maggiori informazioni vi rimandiamo a quest'articolo di fiscomania.com e, nuovamente alla guida ufficiale dell'agenzia delle entrate.


Nasce AssoFrantoi Calabria

Nella giornata di ieri, presso Villa Ventura a Falerna Marina, si è svolta la prima riunione della neonata AssoFrantoi Calabria, durante la quale è stato nominato il consiglio direttivo e indicato come presidente Francesco Roperti (Frantoio Roperti ssa). 

Durante l'incontro si è parlato dell'importanza di avere, in una regione come la Calabria, con grosse estensioni olivetate e un elevato numero di frantoi, un'associazione fatta da e per i frantoiani, che sappia supportarli qualunque siano i loro bisogni e le loro necessità: dalla gestione della burocrazia, alle normative, al confronto con istituzioni locali e nazionali, alla partecipazione a bandi nazionali e comunitari, impossibili per una singola azienda, fino alla crescita culturale e alla promozione.  

Le prime dichiarazione del presidente Roperti, sottolineano ancora una volta l’impegno e la ferma volontà di far nascere questa nuova costola di AssoFrantoi:

“Insieme a mio fratello Giuseppe abbiamo fortemente creduto nel progetto Assofrantoi. Proprio per questo ci siamo impegnati tanto e fatti promotori della costituzione di questa nuova associazione. Assofrantoi Calabria si impegna a dare "risposte" concrete ai bisogni del settore, lavorando con spirito associativo/collaborativo rispettando tutti gli associati e tutte le altre associazioni presenti sul territorio, avviando con loro, dove possibile, collaborazioni. Il tutto nella massima trasparenza e lealtà, senza alcun campanilismo. Personalmente ringrazio il dott. Mariani (Presidente di AssoFrantoi ndr) per il sostegno nella costituzione, Pino Giordano e i frantoiani che hanno accettato di avviare insieme a noi questo importante progetto.”

A breve verranno comunicati anche i nomi dei responsabili provinciali e verrà stilato il manifesto programmatico definitivo per questa nascente, ma già solida, Associazione di Frantoiani.